Intelligenza Artificiale e Robotica: la carta vincente è l’integrazione con le competenze delle persone

Da una nuova ricerca Ricoh emerge come la maggior parte dei dipendenti delle aziende europee mostri grande ottimismo nei confronti dell’innovazione tecnologica. IA e Robotica sono protagoniste della trasformazione degli ambienti di lavoro, a patto che l’uomo resti al centro.

Le nuove tecnologie stanno profondamente cambiando le aziende. La ricerca Ricoh “The Future of Work” mette in evidenza come il 54% dei dipendenti europei sia convinto che l’Intelligenza Artificiale e la Robotica aiutino a lavorare in modo più efficace. 

Circa tre quarti dei dipendenti (72%) sostengono di voler contribuire attivamente al successo della propria organizzazione. La tecnologia viene in aiuto automatizzando le attività ripetitive e time-consuming e consentendo alle persone di focalizzarsi sulle strategie e sui progetti a valore aggiunto. 

Una marcia in più per la Collaboration 
David Mills, CEO di Ricoh Europe, commenta: “Le tecnologie, come ad esempio la Robotica, non si limitano a permettere ai dipendenti di concentrarsi su attività più importanti, ma cambiano il modo in cui le persone interagiscono tra loro aumentando la creatività. Si tratta dunque di una grande opportunità per migliorare collaborazione e interazione”. 

Il 78% dei lavoratori si aspetta che la propria azienda li supporti con strumenti e soluzioni grazie ai quali collaborare meglio con i propri colleghi, indipendentemente dal luogo in cui si trovano. Questo va a vantaggio della flessibilità e della condivisione delle competenze. 

Tecnologie e persone: quali scenari? 
“Le persone continueranno a svolgere un ruolo fondamentale nei processi”, prosegue David Mills. “Infatti, il rapporto tra uomini e macchine è vincente solo se le persone sono correttamente coinvolte fin dall’inizio nelle nuove modalità operative”. 

Il 69% dei dipendenti è convinto che le aziende migliori siano quelle che investono in tecnologie digitali per sviluppare le competenze delle persone. Allo stesso tempo, il 60% ha fiducia nel fatto che la propria organizzazione investirà in innovazione per rispondere alle esigenze del workplace del futuro. 

Il cammino, però, è ancora lungo. Infatti, nonostante le opportunità della tecnologia siano ormai note, solo il 38% dei dipendenti afferma che la propria azienda abbia comunicato precise strategie a riguardo. Questo rafforza l’importanza del coinvolgimento delle persone per sviluppare progetti che siano davvero efficaci. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *