Al Demodè la seconda edizione della Swing Battle

Al Demodè la seconda edizione della Swing Battle

Domenica 30 dicembre al Demodè Club di Modugno (Ba) sarà proposta la seconda edizione della “Swing Battle”, una grande festa a tema con esibizioni musicali, performance di ballo, postazioni vintage e mercatini, all’insegna della cultura americana anni ‘20 e ’30 e del Lindyhop”, un ballo afroamericano nato ad Harlem, a New York.

Protagonista di questo appuntamento, sarà la big band del Pentagramma, composta dagli alunni della scuola di musica e diretta dal Maestro Vito Andrea Morra. Questa proporrà dal vivo i più grandi successi della musica swing, genere caratterizzato dal movimento della sezione ritmica e per un tipo di esecuzione delle note con un ritmo “saltellante”, accostato spesso a balli frenetici. Dai classici come “In the mood” di Glenn Miller, passando a brani di Sammy Nestico e Count Basie, l’orchestra proporrà il meglio di questo genere musicale.

La serata è rivolta sia ai ballerini – ha spiegato il musicista Antonio Ninni, tra i promotori dell’evento – che ai curiosi che vogliono passare una serata immergendosi nel clima swing. La sala da ballo sarà arricchita da corner nei quali saranno presenti gratuitamente un barber shop e una hair stylist, a disposizione di chiunque voglia un’acconciatura alla moda, bancarelle vintage con vari prodotti artigianali”.

Anche in questa occasione, che vedrà la collaborazione di numerose agenzie e attività commerciali legate alla musica swing, saranno presenti due ballerini Lindyhop, Andrea Martinucci e Francesca Caggiano, maestri professionisti, che offriranno una lezione di prova per chiunque si volesse avvicinare a questo genere danzante. Il club alle porte della città si trasformerà, attraverso allestimenti realizzati appositamente, in una sala da ballo della “Swing Era”, dove già dalle 21:30 saranno proposte varie attività.

Al termine del concerto della big band del Pentagramma, la musica continuerà con le selezioni musicali swing a cura di Dottor Swing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *