Bell Nexus, il taxi volante presentato da Uber al CES di Las Vegas


E bene sì, le macchine volanti sembrano cominciare a prendere vita.

Uber ha presentato al CES di Las Vegas un modellino di Taxi Volante che dal prossimo anno potrebbe sorvolare i tetti delle nostre città, rendendo reale quello che è il progetto utopistico delle macchine volanti.

Il velivolo, progettato da Bell, un’industria statunitense che produce elicotteri, è dotato di sei eliche orientabili che permette al Taxi Volante di atterrare e partire in verticale come un vero elicottero, ma anche di prendere il volo come un aereo sfruttando un pannello di lancio.

Il modo di volare tipico degli elicotteri renderà facile l’utilizzo del Taxi Volante negli ambienti cittadini, dal momento che un pannello di lancio, in città, appare oggi ancora un’idea impensabile.

IL PRIMO PROTOTIPO VOLERA’ NELLA PRIMA META’ DEL 2020

Nella cabina di Bell Nexus c’è spazio per il pilota e quattro passeggeri.

Poiché il Taxi Volante è stato progettato anche per volare autonomamente, si evince che esso potrebbe essere guidato anche senza alcun brevetto particolare. Grazie al volo senza pilota, si guadagnerebbe un posto passeggero in più oppure un aumento della capacità di carico.

Il progetto sembra essere anche ecosostenibile: i sei rotori sono alimentati da unità elettriche, sostenute da una turbina che ricarica anche una batteria di scorta disponibile per delle eventuali situazioni di emergenza.

Uber, oltretutto, sostiene che l’impatto acustico del velivolo sarà adeguato ad un uso cittadino, allo scopo di ottenere facilmente le autorizzazioni necessarie per il volo al di sopra delle aeree urbane.

La velocità massima dichiarata si attesta sui 150 km/h.

L’idea per alcuni non sembra essere molto sicura per un utilizzo nei cielo sopra le nostre città , ma l’azienda statunitense mette a tecere tutti: il Taxy Volante è un mezzo sicuro.

Stefano Abbinante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *