All’Istituto Fornelli va in scena “Qui non si vendono più bambole”

Nelle giornate di Giovedì 11 e Sabato 13 Aprileore 20.30, presso il Teatro dell’Istituto Penale per Minorenni di Bari “N. Fornelli”,  gli allievi del corso avanzato di recitazione della Scuola Oltrepalco – Ricerche Teatrali, con la partecipazione di alcuni detenuti dell’Istituto  e la direzione di Rossella Amoruso, porteranno in scena: “Qui non si vendono più bambole”. Una pièce di teatro civile, ispirata al premiato romanzo “Per questo mi chiamo Giovanni” del giornalista Luigi Garlando, che chiude il Progetto di Teatro in Carcere condotto da Rossella Amoruso sul delicato quanto diffuso problema del bullismo. La storia, di chiara matrice pedagogica, pone l’accento sul rapporto genitoriale e narra di un padre e di un figlio e di come l’educazione alla legalità possa essere oggi un efficace antidoto contro l’omertà ed un valido alleato contro tutte le mafie. Passo dopo passo nel racconto prendono vita i momenti chiave della storia di Giovanni Falcone con il suo impegno e coraggio, fino alle sconfitte e al suo indimenticabile epilogo.Il Teatro in Carcere è una pratica formativa che fonda le proprie radici nei primi anni ottanta e che si affianca a quella tradizionale quale efficace strumento di riscoperta delle capacità e sensibilità personali dei detenuti. Un percorso dalla spiccata funzione terapeutica e pedagogica che trova nell’esperienza del gruppo teatrale il suo principale catalizzatore. Detenuti e non detenuti che sperimentano vicendevolmente ruoli diversi da quelli propri della detenzione. Il teatro, quindi, come dimensione artistica e soprattutto come possibile e concreta scelta alternativa.


Qui non si vendono più bambole  con Alessandro Caringella, Alessandra Colangiuli, Anna Gonnella, Antonella Palmieri , Claudio Francesco Campanile, Federica De Nicolò, Giulio Chiarantoni, Raffaella Colosimo, Anna Liso, Anita Calia , Daniela Pellicciaro 
Marianna De Bari e le tirocinanti della Scuola Operatori di Teatro Sociale di Roma O.T.S.® REGIA : Rossella Amoruso

Gli spettacoli avranno tutti inizio alle ore 20.30 L’ingresso degli ospiti è previsto per le ore 20.00. l’accesso è libero ma è soggetto a preventiva autorizzazione dell’Istituto Penale. A tal fine, tutti gli interessati, dovranno preventivamente inviare una mail di richiesta  di partecipazione, avendo cura di di allegare un documento d’identità in corso di validità. Le richieste potranno essere indirizzate anche al seguente indirizzo mail: info@oltrepalco.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *